PROSSIMAMENTE! プラチナデータ – Platinum Data (2013)

Platinum Data (2013)

Platinum Data è un thriller fantascientifico basato sull’omonimo romanzo di Keigo Higashino. Il film è ambientato in un anno 2017 in cui la ricerca sul DNA ha avuto incredibili sviluppi, tanto che una squadra di ricercatori, tra i quali il talentuoso Kagura Ryohei (interpretato da Kazunari Ninomiya), stanno sviluppando un sistema di analisi in grado di risalire ad ogni caratteristica fisica e psicologica di una persona a partire anche da un singolo capello. Con il sostegno del governo, la squadra inizia la compilazione di un database di DNA contenente le informazioni su tutti i cittadini della nazione. Il progetto sembra andare per il verso giusto fino a quando due dei principali sviluppatori del software vengono assassinati e viene identificato come sospettato principale Kagura Ryohei stesso. Kagura si dà quindi alla fuga, con il detective Reiji Asama (interpretato da Etsushi Toyokawa) sulle sue tracce. Nel corso della storia Kagura dovrà provare la propria innocenza collaborando con il detective Asama e cercando di scoprire la verità sul Platinum Data.

Di: Federico De Marchi

2016-17年・隆盛日本映画観賞会 Festival del Cinema Giapponese Takamori (8)

 

 

 

味園ユニバース

Misono Universe

(Giappone, 2015)

Film diretto da Yamashita Nobuhiro

Con: Shibutani Subaru, Suzuki Sarina, Kawahara Katsumi

Durata: 103 minuti

Lingua originale, sottotitoli italiani di: Emanuele Dani

Controllo sottotitoli di: Francesco Vitucci, Michele Zangheri

Mediateca di San Lazzaro di Savena, Sala Eventi, 

Lunedì 15 Maggio 2017 ore 20,30

Durante un concerto di piazza a Osaka un giovane uomo sale sul palco all’improvviso, afferra il microfono e comincia a cantare. Gli spettatori, sulle prime increduli e confusi, vengono completamente rapiti dalla sua voce. Dopo il concerto Kasumi, la manager del gruppo, gli chiede la sua storia. Il giovane dice di non sapere nulla perché ha perso la memoria. Attratta dalla sua bravura nel canto, lo soprannomina “Pochi” e lo lascia lavorare nello studio. Pochi diventa il loro cantante ma i ricordi che ha perso nascondono un passato molto pericoloso…

PROSSIMAMENTE! 歓待 – Hospitalité (2010)

Hospitalité (2010)

La famiglia Kobayashi conduce una vita discretamente tranquilla, portando avanti la propria attività di stampa. Mikio, il gestore, padre della bambina Eriko, marito (con secondo matrimonio) di Natsuki, e fratello maggiore di Seiko, un giorno vedrà entrare nella propria vita un uomo apparentemente innocuo, Kagawa. Tuttavia, si sa che l’apparenza inganna. Kagawa si presenta dicendo di aver visto il piccolo parrocchetto perduto dalla figlia di Mikio. Con questo escamotage riuscirà ad intrufolarsi sempre più in casa dei Kobayashi, mettendo sotto scacco l’intera famiglia. Attraverso ricatti e imposizioni, Kagawa riuscirà prima ad offrire ospitalità in casa dei Kobayashi alla propria presunta moglie, Annabelle, di origini occidentali, poi riuscirà perfino a dare asilo a decine di immigrati senza tetto. All’interno delle stesse mura, i Kobayashi impareranno dagli immigrati lo spirito di festa e leggerezza della vita che va perdendosi nella società odierna.

Di: Michele Zangheri

2016-17年・隆盛日本映画観賞会 Festival del Cinema Giapponese Takamori (7)

The Foreign Duck, the Native Duck and God in a Coin Locker

(Giappone 2007)

Film diretto da Yoshihiro Nakamura

Con: Hamada Gaku, Eita, Seki Megumi, Otsuka Nene

Durata: 110 min

(Lingua originale, Sottotitoli di Valeria Panebianco. Controllo Sottotitoli: Michele Zangheri)

Mediateca di San Lazzaro di Savena, Sala Eventi, 

Lunedì 10 Aprile 2017 ore 20,30

Shina, studente universitario, si trasferisce nel suo nuovo appartamento nel Sendai. Mentre canta spensieratamente la canzone di Bob Dylan “ Blowin’ in the Wild” davanti al suo appartamento, incontra il suo nuovo vicino, Kawasaki che ascoltando quella canzone gli rivela che è un grande fan di Bob Dylan e che la sua voce è paragonabile a quella di Dio. Kawasaki, alto e sicuro di sé, è l’opposto del piccolo e impacciato Shina. Kawasaki lo invita nel suo appartamento. Ha un piano in mente: vuole rubare il dizionario “Kojien” per un altro vicino, uno studente che viene dal Bhutan. Per fare ciò ha bisogno dell’aiuto di Shina al quale raccomanda di stare attento a Reiko,una donna bella ma pericolosa che lavora li’ vicino, nel negozio di animali. Il giorno seguente, Kawasaki gli confessa che la donna che amava, Kotomi, collega di Reiko, lo aveva lasciato per quel vicino, il ragazzo del Bhutan. Shina non ponendosi alcuna domanda, senza ripensamenti aiuterà Kawasaki nel suo piano.

PROSSIMAMENTE! 東京家族 – Tokyo Family (2013)

Il regista Yamada Yōji realizza un remake dell’opera di Ozu Yasujiro, ambientato ai nostri giorni. Gli anziani coniugi Hirayama giungono nella capitale per fare visita ai loro figli e nipoti. Inizialmente vanno a stare da Koichi, il primogenito, un medico affermato e con un forte senso del dovere. Successivamente vanno a fare visita a Shigeko, restia ad ospitarli più del necessario. Gli viene perciò consigliato di recarsi in albergo. In un secondo momento decidono di incontrare Shoji, il secondogenito dal futuro lavorativo incerto, con il quale in passato ci sono state delle discussioni. La precaria salute della madre farà superare ai membri della famiglia attriti e incomprensioni.

Recensione di: Adriano Moro

2016-17年・隆盛日本映画観賞会 Festival del Cinema Giapponese Takamori (6)

重力ピエロ

Gravity’s Clown

(Giappone, 2009)

Film diretto da Mori Jun’ichi

Con: Kase Ryo, Okada Masaki, Kohinata Fumiyo

Durata: 119 minuti

Lingua originale, sottotitoli italiani di: Roberta Lo Cascio

Controllo sottotitoli di: Nicola Rubini, Federico De Marchi, Michele Zangheri

Mediateca di San Lazzaro di Savena, Sala Eventi, 

Lunedì 20 Marzo 2017 ore 20,30

Izumi e Haru sono fratelli, eppure molto diversi: il primo è uno studente universitario di biologia, timido e preciso, il secondo, nonostante la popolarità tra le ragazze, è solitario ed alienato. Haru, dopo la scuola, ha un lavoro part-time che consiste nel ripulire graffiti da palazzi privati, graffiti che appaiono sempre nei luoghi presi di mira da un misterioso piromane, e che sembrano portare messaggi ben precisi. Presto, i due ragazzi si renderanno conto che tra loro e gli strani avvenimenti esiste una connessione di cui non sospettavano nemmeno l’esistenza… Tratto dall’omonimo romanzo di Kotaro Isaka, il film si è classificato undicesimo al Jeonju International Film Festival (2010), ed ha inoltre ricevuto numerosi riconoscimenti dalla critica giapponese.