Al Salone Internazionale del Libro di Torino (34ª edizione) | Takamori

La 34esima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si è aperta con una notevole affluenza da parte di un pubblico decisamente partecipativo, segno di un’ottima ripresa post-pandemia.

Quest’anno vede la pubblicazione e la presentazione delle nuove tre opere edite da Luni Editrice per Arcipelago Giappone, collana diretta da Francesco Vitucci.
Si tratta di Labirinto d’erba di Izumi Kyōka, Il libro dei morti di Orikuchi Shinobu, entrambi a cura di Alessandro Passarella e La maledizione di Oiwa e altri racconti di Tanaka Kōtaro a cura di Stefano Lo Cigno.
Per le tre opere, sono disponibili sul nostro sito web takamori.it degli articoli di approfondimento, dove troverete anche i link alle relative pagine sul sito di Luni Editrice.

Abbiamo avuto il piacere di vedere numerose nuove pubblicazioni di letteratura giapponese edite da Atmosphere con un comparto molto interessante di nuovi autori.
L’ippocampo inoltre ci ha regalato un’esposizione di alcuni Torī circondati da bambù che costeggiavano lo stand nel quale venivano esposte nuove pubblicazioni a tema Giappone, una tra le quali; Imperatore del Giappone excursus in versione manga della storia dell’Imperatore Hirohito.

Vari eventi di traduzione si sono tenuti lungo le giornate del salone, alcuni dei quali aventi ospiti del calibro di Erri De Luca ed altri aventi come tema principale proprio la traduzione odierna dal giapponese.

Le nostre impressioni per il salone di quest’anno si concludono qui; per rimanere costantemente aggiornati vi invitiamo a seguirci sui canali social dell’Associazione Takamori… A presto !

Incontro sul libro Un serpente di giugno | 30 Maggio – Biblioteca Salaborsa Bologna

L’associazione Takamori vi invita a partecipare all’incontro sul libro Un serpente di giugno, scritto da Tsukamoto Shin’ya e tradotto da Francesco Vitucci, che si terra’ in data 30 Maggio, alle ore 18:00, presso la Biblioteca Salaborsa (Sala della Musica, piazza Nettuno, 3 Bologna).

In una metropoli del Giappone investita dai monsoni, Rinko conduce un’esistenza inappagata, inchiodata a una vita senza sesso col marito Shigehiko, molto più vecchio di lei e ossessionato dalla pulizia domestica. Tra loro, la passione è ormai sepolta sotto anni di abitudine. Ma l’arrivo di una busta con delle foto che ritraggono Rinko in atti di autoerotismo rivoluziona l’esistenza della donna. Il misterioso fotografo vuole costringerla a dare sfogo a fantasie sessuali che lei ancora non sa di avere e a prendere coscienza del proprio desiderio. Persa ogni inibizione, Rinko cede alle richieste del suo ricattatore e finisce per trovare in quel vortice di erotismo una dimensione terapeutica. E il bacio finale tra Rinko e il marito, primo e ultimo contatto fisico in questa storia dove l’eros è tutto mentale, diventa la trasgressione estrema di due corpi che tornano a sfiorarsi.

  • Lunedì 30 maggio alle 18 in Sala Conferenze Francesco Vitucci parla del libro di Tsukamoto Shin’ya insieme a Gino Scatasta
  • L’incontro è realizzato in collaborazione con Marsilio editori
  • Ingresso gratuito
  • Una volta raggiunta la capienza massima consentita non sarà possibile entrare e sostare in piedi.
  • Anche se non è più obbligatorio, per entrare in biblioteca e per partecipare alle attività raccomandiamo ancora l’uso della mascherina (chirurgica o FFP2).

Per maggiori informazioni riguardo l’evento vi invitiamo a visitare la pagina dedicata sul sito della Biblioteca Salaborsa, visitabile premendo qui.

Continuate a seguirci, anche sui nostri profili social, per rimanere sempre aggiornati sulle future novita’ riguardanti l’associazione Takamori… A presto !

Presentazione libro Un serpente di giugno | 11 Maggio – Cineteca Bologna

Nel casto e asettico ménage tra una psicologa e il marito ossessionato dall’igiene si insinua un ex paziente della donna che la ricatta, costringendola a prove che ne liberano la libido repressa. Progetto a lungo meditato da Shin’ya Tsukamoto, è un condensato delle ossessioni dell’autore, avvolto da una virtuosistica luce virata al blu che illumina una storia in cui le malattie del corpo e dell’anima sono inscindibili.

Prima della proiezione, presentazione del libro Un serpente di giugno di Shin’ya Tsukamoto (Marsilio, 2022) alla presenza del traduttore italiano Francesco Vitucci (Università di Bologna) e Alessandro Passarella (traduttore freelance).

L’evento, in collaborazione con Libreria Trame, si terra’ presso la sala Scorsese del Cinema Lumière [Piazzetta P. P. Pasolini, 2/b, 40122 Bologna BO], in data 11 Maggio alle ore 17:45.
Il biglietto e’ acquistabile presso il seguente link; il costo del biglietto include la presentazione del libro e la proiezione del film in giapponese con sottotitoli in italiano, della durata di 77 minuti ca.

Ca’ Foscari Short (12ª edizione) | 4-7 maggio 2022 | Diffuso a Venezia

Il Ca’ Foscari Short Film Festival è il primo festival di cinema in Europa gestito da studenti universitari guidati da una commissione di docenti di studi sul cinema e professionisti del mondo dello spettacolo con la direzione artistica e l’organizzazione generale di Maria Roberta Novielli. La nostra iniziativa, il cui cuore è un concorso internazionale aperto a studenti di cinema di tutto il mondo, è divenuta un importante punto di riferimento nell’ambito della ricerca sulla multimedialità. Promuoviamo la diffusione degli sviluppi più rilevanti della cinematografia e della comunicazione transmediale, collaborando con autorevoli scuole di cinema e distributori internazionali. Ogni anno ospitiamo produttori, studiosi, registi e attori di alto rilievo su scala mondiale nella nostra giuria e come ospiti speciali.
Il vasto programma dell’evento e’ consultabile premendo qui.

Durante l’evento saranno presenti due grandi autori del cinema giapponese contemporaneo; il primo è Shin’ya Tsukamoto, regista di culto che presentera’ il suo nuovo romanzo “Un serpente di giugno“, il relativo film verra’ invece proietatto durante l’evento di pre-apertura, insieme a due opere della regista Yukiko Mishima, nome più recente della cinematografia giapponese. Dal 2009 si e’ dimostrata come una delle voci femminili piu’ interessanti degli ultimi anni, tra le sue opere piu’ recenti verra’ proposto Shape of Red, uscito nel 2020 e tratto da “Red“, romanzo dello scrittore giapponese Shimamoto Rio.

In particolare, vorremmo evidenziare la presentazione, alle ore 12:00 della giornata del 6 Maggio, del sopraccitato libro A Snake of June di Tsukamoto Shin’ya; per partecipare, e’ necessario prenotarsi presso il seguente link.
L’autore sarà intervistato da Francesco Vitucci, traduttore del romanzo pubblicato da Marsilio, in seno all’evento di presentazione del libro.

 

 

 

Macbeth in giapponese al Teatro No’hma [Milano] | 4 & 5 Maggio ore 21

Testo: William Shakespeare
Traduzione: Tsubouchi Shôyô
Regia: Nakagome Yuuri
Musica: Yoshida Takashi
Drammaturgia: Miyagawa Mariko
Scenografo: Kitayama Seiko

Un originale Macbeth in stile “Noh contemporaneo” che attraverso gli eccessivi costumi che esasperano la moda anni ’80, i divertenti toni dei dialoghi giapponesi e la combinazione del trucco con le espressioni facciali, rendono questa “tragedia” un originale spettacolo che vuole mette in risalto il lato umoristico/triste dell’opera che la compagnia SYAKE-SPEARE di Tokyo, per la prima volta in Italia, reinterpreta in modo unico e originale.

Libera dalle nozioni preconcette di genere e teatralità, la compagnia SYAKE-SPEARE gioca con il testo di Macbeth portando in scena un grande numero di personaggi con un’impressionante gamma vocale, grazie anche al suono della lingua giapponese, reinterpretando in modo originale una delle grandi tragedie di Shakespeare.

In presenza con prenotazione obbligatoria e posti contingentati; in streaming sul sito www.nohma.org
Per maggiori informazioni, e’ possibile consultare il sito web del Teatro No’hma premendo qui; inoltre, per richiedere il vostro biglietto gratuito, per le date 4-5 Maggio, vi invitiamo a visitare la seguente pagina web, premendo qui.

FIM.Bo Festival Internazionale Della Maschera – DAL 27 APRILE AL 1 MAGGIO 2022

IL FESTIVAL:

FIM.Bo acronimo di Festival Internazionale della Maschera – Bologna è un progetto che intende valorizzare e diffondere le diverse culture teatrali legate alla maschera. In ogni luogo e tempo, l’essere umano ha utilizzato questo strumento per connettersi all’universo e alle forze ancestrali che lo governano. Oggi possiamo osservare maschere provenienti da tutte le parti del mondo in molteplici forme di rappresentazione scenica ed espressione culturale.

L’evento, che si terrà a Bologna dal 27 Aprile al 1° Maggio, avrà un focus sull’Oriente. Verranno coinvolti artisti ed artiste che mettono al centro della loro ricerca e produzione forme di performance di origine orientale. L’iniziativa vedrà anche la presenza dei professionisti e delle professioniste di Maschera Scenica per incentivare il dialogo e lo scambio di pratiche artistiche tra Oriente ed Occidente. Il prezioso contributo di Asia Institute e di Associazione Takamori permetterà di allargare l’esperienza a studenti e studentesse dell’Università di Bologna, nonché arricchire la proposta con la partecipazione di docenti specializzati in Storia del teatro.

Infine, grazie al supporto di Fraternal Compagnia, alcuni momenti chiave del Festival saranno ambientati nei suggestivi spazi di Villa Mazzacorati.
FIM.Bo sarà occasione per scoprire storie di popoli attraverso la maschera, ma anche continue evoluzioni e contaminazioni culturali ed artistiche.

PROGRAMMA:

MERCOLEDì 27 | Villa Mazzacorati | 19.00 – 22.00 ~ Inaugurazione FIM.Bo
FIM.Bo: un progetto internazionale
Relazioni e Festival intorno alla maschera
Aperitivo con Esposizione di maschere

GIOVEDì 28 | Cava delle arti | 19.00 – 22.00 ~ Dialoghi sulla maschera
Tra Oriente ed Occidente – Yayoi Hirano
La maschera precaria – Fabianna De Mello e Souza
Dialogo tra partecipanti ed ospiti internazionali

VENERDì 29 | Villa Mazzacorati | 17.00 – 22.00 ~ Approfondire la maschera
Maschera e Teatro – Matteo Casari e Giulia Filacanapa
Commedia dell’Arte e Kyōgen – Fraternal Compagnia
Maschere balinesi in Brasile – Fabianna de Mello e Souza
Aperitivo con Esposizione di maschere

SABATO 30 | Teatro del Baraccano | 19.00 ~ Concerto e spettacolo
Concerto Taiko – Paris Taiko Ensemble
Spettacolo A life – At the Hawk’s Well – Yayoi Hirano

DOMENICA 1 | Centro cittadino ~ Festa mascherata ed itinerante
Uscita collettiva e spontanea in maschera